IL PRANZO PRENATALIZIO DEI SOCI DI ANTEAS CINISELLO

E’ ormai tradizione per i soci di Anteas Cinisello riunirsi, in prossimità delle festività natalizie, per  vivere  in  allegria  un  pomeriggio e alla fine scambiarsi  gli auguri di Natale.

 


Per la prima volta abbiamo avuto il piacere della presenza dell’Assessore del comune di Cinisello Valeria De Cicco che ha la delega ai Servizi Sociali oltre che al Bilancio e ai Tributi.

 

Quest’anno abbiamo scelto la giornata di domenica 15  dicembre  per  rinnovare questa tradizione, che  non è un  semplice rituale, ma l’ occasione  per  rivedersi, pranzare insieme, ascoltare la musica e ballare, per chi ne voglia. Da alcuni anni scegliamo il salone dell’oratorio della Parrocchia S. Pietro Martire che  offre ampi spazi, accoglienza e cortesia da parte dei volontari dell’Oratorio che preparano il pranzo, curano il bar e gestiscono  tutto il contesto.


Nella foto di sopra, un gruppo di volontarie ANTEAS che hanno preparato l’aperitivo. Sotto un gruppo di volontari più numeroso per l’aggiunta di altri volontari, dei musicisti che ci hanno intrattenuto per tutto il pomeriggio con le loro musiche e di Alessio, una ragazzo che ha svolto il Servizio Civile in ANTEASnell’anno 2018, ma che essendo rimasto particolarmente legato ai nostri volontari ha voluto essere presente in questa occasione

 


Le volontarie ANTEAS offrono l’aperitivo a tutti gl
i ospiti.


l Sindaco di Cinisello, Giacomo Ghilardi, ospite gradito con la sua signora e il figlioletto, assiemeall’Assessore Veleria De Cicco, nei loro brevi discorsi elogiano l’iniziativa ANTEAS ed esprimono i loro auguri per le festività natalizie a tutti i soci presenti.


Volontari ANTEAS davanti all’obiettivo.


Alcuni commensali e il Sindaco che si sofferma a parlare con chiunque abbia qualcosa da chiedere o voglia di ascoltarlo.

 

Anche questa volta, come tante altre volte prima,   la volontaria    Nina  Picciotto    ha   fatto    un  omaggio augurale a  tutte le  donne presenti. Si  tratta  di  una composizione    natalizia   formata  da   materiale   di recupero.

 


Tra una pietanza e l’altra si balla e si canta in allegia

Alle  ore  18,  dopo  una   seguitissima  estrazione  a   sorte  di alcuni  oggetti,         e  tanti  abbracci augurali  si  conclude  felicemente  il  nostro  pranzo natalizio.

                                                                                            D.S.